love

Standard

Rischiare. E perchè? quand’è che diventerò grande e tante di queste cose faranno parte di me e altre mi sembreranno solo stupidate? Vorrei essere grande. E forte. E bella. Ci sta sempre quello. Se sei bello anche quando sei giù o qualcosa non va, ti guardi allo specchio e ti tiri su di morale. Io ci vedo ancora un pagliaccio in quello specchio. Un pagliaccio che ride e deride. Non mi sono mai piaciuti i pagliacci. Ho sempre visto loro come delle figure tristi. Diciamo che anche il cinema non è mai stato a loro favore. Anche al circo, che grazie al cielo, da quando ho acquistato la capacità di agire, non sono più andata, mi ricordo che nel momento del pagliaccio, calava un velo silenzioso tra la gente, solo certi bambini ridevano, ed io mi guardavo in giro, come faccio ora al cinema o durante i concerti, perchè mi piace vedere la faccia della gente…Al concerto di David Gilmour c’era la gente immobile incantata. Qualcuno muoveva la testa con gli occhi chiusi, qualcuno cantava. Un’armonia che mai mi è capitato di rivedere. Al concerto del Boss, il quale amo più di dal min, del mio ragazzo, di brad pitt, di jonny deep, quasi quanto pulce e l’allegra fattoria, la gente era pazza. Pazza fuori completa! c’era solo un bambinetto rompicoglioni davanti che avrei legato alla sedia e datogli con una saponetta dentro al calzino stile full metal jacket (non ci sarà da stupirsi se i servizi sociali mi staranno alle costole da quando sarò incinta). Un’onda di energia esplosiva. Mani a tempo, culi a destra e poi a sinistra, io scalza con i piedi consumati e neri d’asfalto (Francesca ha detto no al fatisch). Bello bello bello. Lo rifarei altre 1000 volte anche se so che non sarebbe mai come quella volta. Un po’ come l’amore, pensi di aver imparato a difenderti, di aver capito il meccanismo e tac! t’incula. Tanto amore, tanto dolore. Peggio del crack. Il crack ti da 5, 10 minuti di eccitazione a fumata ed una dipendenza immediata, l’amore ti eccita… Beh lasciamo perdere, se mia mamma leggesse quello che avrei da scrivere poi esclamerebbe “Francyyy” con gli occhi sbarrati, però la dipendenza non è immediata. I profumi si scoprono mano a mano che si assaporano, la voglia di stare insieme cresce di giorno in giorno senza assopirsi mai… Che meraviglia l’amore. Il problema è il ritrovarsi infognati a tal punto di aver paura anche di un colpo di vento. Che para. E se smette di amarmi, e se ne trova un’altra? Eccccchecoglioni… Passerano ste pare? Mah, se magari divento grande e passeranno, lo scriverò. Un bel articolo con una descrizione liscia, limpida, pulita e razionale del mio rapporto di coppia maturo senza ombre, senza macchie, senza paura, senza imprefezioni, con villetta a schiera e labrador e un maschietto ed una femminuccia, matrimonio in chiesa con vestito bianco… E dopo quest’ultima cagata, passo e chiudo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...